NZocche'


vota la maglietta!!!
28 luglio 2010, 13:13
Filed under: Senza categoria
 

Sono esposte a NZOCCHE’ diverse magliette che partecipano all’iniziativa “PORTA LA TUA MAGLIETTA” curata da Flora Arcuri e Francesca Barbera.

Si tratta di magliette che hanno caratterizzato una campagna di sensibilizzazione, una battaglia civile, un evento, una manifestazione … sono tante, colorate, con messaggi profondi, attuali,

sono magliette da indossare ancora, anche se alcune sono sdrucite … ma belle comunque, anzi bellissime!
L’esposizione continua fino a sabato 7 agosto, dalle 19 alle 24 potrai votare la preferita e partecipare alla premiazione delle magliette più votate. La premiazione si terrà entro le ore 23 del 7 agosto.

VOTA LA MAGLIETTA!!!

vota la maglietta!

Annunci


Femmine e Scanazzati di Gianni Allegra
10 luglio 2010, 11:17
Filed under: Senza categoria

Femmine e Scanazzati – inaugurata venerdì 9 luglio ore 19,00 è la selezione di acrilici su tela di Gianni Allegra in mostra da Nzocchè, nuovo spazio nella Palermo profonda del Borgo Vecchio in via Ximenes 95. Sono dipinti della stagione 2000-2001, alcuni inediti. Uno spazio espositivo al Borgo Vecchio offre l’occasione contestuale migliore per riprendere il racconto della Palermo popolare dell’immaginario di Gianni Allegra. È il racconto degli scanazzati osservati dall’autore da bambino al riparo e dietro le sbarre del balcone di casa. Ragazzini che vivono per strada noncuranti di pioggia e intemperie, giocano a calcio e spesso non è il pallone ad essere calciato. Talvolta è una lattina, oppure uno scatolone appallottolato. E nella maggior parte dei casi gli indumenti sono canottiere sporche e mutande dall’elastico lento al posto dei canonici calzoncini. Le femmine fanno il paio con i ragazzacci di strada e sono protagoniste di fantasie smodate. Donne nude, prosperose, insidiose e perturbanti, dall’anima di carne. La cifra stilistica prevede la scomposizione del segno, la sua frantumazione. Il colore si fa concitato, sporco e urgente. È più la lezione espressionista che non il pop e il fumetto a contaminare queste storie di femmine e scanazzati visionari e scorretti. La mostra resterà aperta fino al 24 luglio ed è visitabile dalle 19 alle 24.



la prima settimana di luglio
1 luglio 2010, 12:08
Filed under: Senza categoria
  • Venerdì 2 luglio ore 20.30 [ MARENEGATO ] di e con Matilde Incorpora e Ruggero Di Maggio

MARENEGATO – Volevo solo fare un tuffo è un progetto di documentario che nasce dalla necessità di raccontare il rapporto, personale e collettivo, tra la città di Palermo e il suo mare.  Matilde, ultima discendente della Fotografia Incorpora, inizia un viaggio, nello spazio e nel tempo, alla ricerca di un mare perduto, attraverso le immagini della Collezione di fotografie storiche Incorpora, vecchi film 8mm e Super8 e testimonianze di personaggi che nel tempo hanno assistito al lento e inesorabile degrado della costa di Palermo, delle sue spiagge e del suo litorale. Lungo i ventisei chilometri della costa da Est a Ovest, il mare si coglie per frammenti, tra cumuli di rifiuti, case abusive, capannoni industriali, divieti di balneazione, discariche e club nautici riservati. Un’esile striscia di terra, offesa e deturpata dall’intervento dell’uomo, dove vivono e lavorano persone che hanno dedicato la loro vita a un mare che, giorno dopo giorno, muore.(www.marenegato.it)

  • Lunedì 5 luglio ore 20,00  [ LA PALERMO VEGETARIANA ]

di Fabio Vento e Lucia Russo _ Una mappa delle risorse per vegetariani a Palermo e un blog di ricette_ www.palermovegetariana.it

Alla presentazione, aperta anche a chi non è vegetariano ma intende ridurre il consumo di carne o semplicemente saperne di più, seguirà una degustazione delle confetture artigianali di frutta e ortaggi preparate da Manuela Zanni. Anche l’aperitivo-cena Nzocchè sarà vegetariano.

  • Martedì 6 luglio ore 19,00   [ Chissà come chiameremo questi anni ] ed. Sellerio

Bianca Stancanelli ne discute con Giovanna Fiume. Gli articoli scritti da Giuliana Saladino dal 1947 sino al 1999 sono stati selezionati e raccolti nel libro “Chissà come chiameremo questi anni”, Sellerio, 2010. essi testimoniano con la prontezza del reportage, la capacità di leggere le trasformazioni della società siciliana e l’impegno civile dell’autrice.

  • Mercoledì 7 luglio dalle 20,00   [ frii e mancia ] il consueto aperitivo del mercoledì di nzocchè.

 

  • Giovedì 8 luglio ore 19,30 _ l’ultimo suffragio per [ Porta la tua maglietta ] _  premiazione della maglietta più votata.

 

  • Venerdi 9 luglio ore 19.30  [ Femmine e Scanazzati ] inaugurazione della mostra di Gianni Allegra.

Si intitola Femmine e Scanazzati la selezione di acrilici su tela di Gianni Allegra. Sono dipinti della stagione 2000-01,  alcuni inediti e alcuni esposti a suo tempo ma disordinatamente. E’ questa l’occasione contestuale migliore per riprenere il racconto della palermo popolare dell’immaginario di Gianni Allegra. E’ il racconto degli scanazzati osservati dall’autore da bambino al riparo e dietro le sbarre del balcone di casa. Sono ragazzini che vivono per strada noncuranti di pioggia e intemperie: giocano a calcio e spesso non è il pallone ad essere calciato. Talvolta è una lattina, oppure uno scatolone appallottolato. E nella maggior parte dei casi gli indumenti sono canottiere sporche e mutande dall’elastico allentato al posto dei canonici calzoncini. Le femmine fanno il paio con i ragazzacci di strada e sono quelle fantasticate smodatamente. Donne nude, prosperose, insidiose e perturbanti dall’aspetto felliniano, dall’anima di carne. La cifra stilisitca prevede la scomposizione del segno: la sua frantumazione. Il colore primario e squillante si fa concitato, sporco e urgente. E’ più la lezione espressionista che non il pop e il fumetto a contaminare la pittura di questi scanazzati e di queste femmine visionari e scorretti. La mostra resterà aperta fino al 24 luglio con orario: 19-24.

 luglioNZOCCHE