NZocche'


“CHI VUOI CHE SIA”
29 novembre 2013, 14:56
Filed under: 1, Eventi di N'Z, N'Z

Al circolo arci nzocchè
“CHI VUOI CHE SIA”

Questo slideshow richiede JavaScript.

Il film è scritto e diretto da Davide Vigore e Riccardo Cannella, prodotto dal centro sperimentale di cinematografia.

NOTA dei Registi:
Chi vuoi che sia è un documentario girato a Palermo nello specifico in uno dei quartieri che caratterizzano la cultura e l’antropologia di questa città, Ballarò. …
La storia che abbiamo voluto raccontare è quella di un essere umano che non si definisce, che non sa chi è, si definisce un essere astratto, questo crea nella realtà in cui vive un singolare cortocircuito. Nello sfondo una storia d’amore che ha generato sofferenza, decisioni importanti, emarginazione, ma nello stesso tempo ha portato, successivamente, gli stessi protagonisti, una coppia, a diventare modello per tanti altri.
L’esperienza filmica ci racconta come la vita è un susseguirsi di scelte, ci racconta la complessità di alcune scelta, ma ancor di più la possibilità di non voler scegliere. Il film ci racconta come non scegliere, possa essere determinante per il contesto in cui vivi. Il film ci racconta, come in un perfetto viaggio dell’eroe, continui ostacoli che sembrano insuperabili, ma che alla fine c’è sempre il ritorno dell’eroe con l’elisir. Questo aspetto diventa ancora più straordinario quando accade in un documentario rispetto ad un film di finzione. Il film ci racconta come è complesso indagare l’animo umano e saper cogliere tutte le sue sfaccettature. Il film ci racconta una persona …chi vuoi che sia.

Annunci


RUMORE di Toni Costagliola
3 novembre 2013, 15:09
Filed under: Eventi di N'Z, N'Z

sabato 2 novembre abbiamo inaugurato RUMORE mostra di disegni di Toni Costagliola.
La mostra si può visitare fino al 16 novembre da martedì a sabato dalle 19 alle 23.

ecco le foto della serata

Questo slideshow richiede JavaScript.

Pochi anni fa Toni mi mostra i suoi ultimi pastelli in bianco e nero. Quelli che adopera sono pastelli ad olio particolarmente grandi e grassi, scivolano sulla carta ruvida stratificando e affondando. Si sviluppano tessiture che saturandosi inglobano e dipanandosi emanano luce (puntiforme). In principio sono linee curve accennate, leggere o marcate che si distribuiscono ad ondate/entità che scontrandosi generano RUMORE che si espande.
Dico Rumore e Toni si illumina, gli piace questa idea. Silenziose sono le sue foto invece, che spesso parlano di pelle nuda, anch’esse in bianco e nero ben levigate e morbide. I suoi pastelli sono abitati da fulminee linee apparenti, volumi apparenti.
Dinamici elementi , che si scontrano nella loro irrequietezza generando quel RUMORE, quella luce e anche altra materia.

Un caos che sembra dover esplodere come principio cosmico che si trova racchiuso in una membrana impercettibile, …la pelle? … uomini, donne, la pelle, sotto la pelle, un brulicare di segni, è questa l’altra materia?

Una tensione che induce a cercare forme che non ci sono, o lo sguardo è troppo lento per riconoscerle?

Penso al mio televisore vecchio e senza antenna, lo uso solo per vedere film in DVD. Ogni tanto lo guardo acceso senza segnale.

Andrea Celestino

Dedico questa esposizione a mio padre, morto esattamente due mesi fa. Ogni segno provoca e testimonia movimento, anche disegnando succede questo.

Toni Costagliola